immagine di testata

A V V I S O COVID 19 – CONTO CORRENTE PER LE DONAZIONI EMERGENZA COVID-19 – MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

Restivo | news | apr 9, 2020| nessun commento »
header-comune-racalmuto
 LIBERO CONSORZIO  COMUNALE DI AGRIGENTO

Avviso pubblico progetto "Torreglia Solidale"

download

COVID 19 –  CONTO CORRENTE PER LE DONAZIONI EMERGENZA COVID-19 – MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE. 

 

Il Comune di Racalmuto, informa la cittadinanza che, in applicazione della facoltà concessa ai sensi dell’art.2, comma 3, ODCPC n.658 del 29/03/2020, al fine di incrementare le risorse da destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare di cui al citato provvedimento, è possibile effettuare delle donazioni per l’emergenza COVID-19 tramite versamento sul conto corrente bancario intestato alla tesoreria comunale di Racalmuto, di cui di seguito si indicano le coordinate bancarie:

IBAN: IT 41 F 02008 83050 000300707429

Causale “erogazioni liberali emergenza covid- 19”  

Le donazioni effettuate con la predetta causale confluiranno nel fondo destinato alle misure urgenti di solidarietà alimentare e si aggiungeranno alle risorse già trasferite dallo Stato per tale finalità, consentendo di dare un aiuto maggiore a chi versa in condizione di bisogno. Si precisa che, ai sensi dell’art. 66 del D.L.17 marzo 2020 n. 18, intitolato “Erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica da COVID- 19” per tutte le erogazioni liberali in denaro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, effettuate da persone fisiche ed enti non commerciali, spetterà una detrazione dall’imposta lorda ai fini dell’imposta sul reddito pari al 30%, per un importo non superiore a 30.000 euro. Si precisa altresì che, ai sensi del comma 2 dell’art. 66 del D.L.17 marzo 2020, per le erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto all’emergenza epidemiologica da COVID-19, effettuate dai soggetti titolari di reddito d’impresa, si applica quanto previsto dall’articolo 27 della legge 13 maggio 1999, n. 133, ossia si applica quanto previsto per le popolazioni colpite da calamità pubbliche. Gli importi versati per il tramite di fondazioni, associazioni, comitati ed enti per sostenere le popolazioni colpite da calamità pubbliche sono deducibili dal reddito d’impresa.

Racalmuto, lì 09/04/2020

 

Il Sindaco

Arch. Vincenzo Maniglia

Il Responsabile del Servizio Finanziario

Sardo Viscuglia Salvatore

Lascia un Commento